Quando l’Allenatore-giocatore si trova in gioco, nessun altro componente centrale FIPAV (file Referto.ref, Referto.pdf, Libero.pdf); nel caso vi sia un

39 KB – 42 Pages

PAGE – 2 ============
Normative Federali per la stagione 2020 – 21 1 NORMATIVE FEDERALI PER LA STAGIONE 20 20 – 21 Fermo restando quanto previsto d a lla GUIDA PRATICA e da ogni altra documentazione federale vigente , il presente documento fornisce , oltre ad un estratto d i alcuni dei principali contenuti , ulteriori indicazioni valide per tutti i campionati nazionali per la stagione 20 20 / 20 21 . SOMMARIO NORME PER TUTTI I CAMPIONATI NAZIONALI .. .. . 2 1.1 MODALITÀ DI VERSAMENTO DEI CONTRIBUTI GARA .. .. . 2 1.2 SERVIZIO DI PRIMO SOCCORSO .. .. .. 2 1.3 MODULO CAMP3 .. .. .. .. .. 5 1.4 CAMPO DI GIOCO ATTREZZATURE CONTROLLI PRELIMINARI .. .. .. 5 1.5 COMPONENTI DELLE SQUADRE .. .. .. 8 1.6 AS SENZA DELLA SQUADRA O DEGLI UFFICIALI DI GARA .. .. 9 1.7 ISTANZA AVVERSO IL RISULTATO DELLA GARA (ex reclamo) .. .. 10 1.8 GARA A PORTE CHIUSE A SEGUITO DI SANZIONE DISCIPLINARE .. .. 10 1.9 ESPULSIONE O SQUALIFICA DURANTE LA GARA .. .. .. 10 1.10 SQUALIFICA DI ALLENATORE A SEGUITO DI PROVVEDIMENTO DEL GIUDICE SPORTIVO NAZIONALE 11 1.11 ASSENZA ALLENATORE IN POSSESSO DEI REQUISITI PREVISTI .. .. 11 1.12 DIRIGENTE ADDETTO AGLI ARBITRI .. .. .. .. 11 .. .. .. 11 1.14 SEGGIOLONE ARBITRALE .. .. .. .. . 12 1.15 INDUMENTI DI GIOCO .. .. .. .. 12 1.16 RICONOSCIMENTO DEI PARTECIPANTI ALLE GARE .. .. .. 12 .. .. .. .. 12 1.18 UTILIZZO DEL MAXISCHERMO .. .. .. 13 1.19 SISTEMA DI GIOCO CON DUE LIBERO .. .. .. .. 13 1.20 PASSAGGIO DEL TURNO SET SUPPLEMENTARE DI SPAREGGIO .. .. .. 14 1.21 TEMPI DI RIPOSO TECNICI .. .. .. .. . 14 1.22 AMMINISTRAZIONE DELLA DISCIPLINA .. .. .. 14 NORME PER I SOLI CAMPIONATI DELLE SERIE A1, A2 e A3 .. 15 2.1 PALLONI DI GIOCO .. .. .. .. 15 2.2 RICHIESTA DI FORMAZIONE .. .. .. .. 15 2.3 OBBLIGHI DELLE SOCIETÀ .. .. .. .. .. 15 2.4 VIDEO CHECK SYSTEM .. .. .. .. .. 15 2.5 MICROFONATURA DEGLI ARBITRI .. .. .. . 16 2. 6 3° ARBITRO .. .. .. .. 16 2.7 ASSISTENTE ALLENATORE .. .. .. .. . 16 2.8 UTILIZZO REFERTO ELETTRONICO ( e – ScoreSheet FIPAV) .. .. . 16 REFERTO ELETTRONICO ( e – Scoresheet FIPAV) .. . 17 2.10 OBBLIGO DI PARTECIPAZIONE DI ATLETI/E ITALIANI/E NEI CAMPIONATI E NELLA COPPA ITALI A . 18 2.11 ATLETI/E UNDER 23/21 CON SCAMBI ILLIMITATI .. .. .. . 19 2.12 TEMPI DI RIPOSO COPPA ITALIA .. .. .. .. 20 2.13 UTILIZZO DEL TABLET .. .. .. .. . 20 .. .. .. 20 .. 20 2.16 COMPORTAMENTO DEL PUBBLICO .. .. .. 21 3. PROTOCOLLO DI GARA NEI CAMPIONATI DELLE SERIE A1, A2 e A3 .. .. . 22 4. ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI CAMPO NEI CAMPIONATI DELLE SERIE A1, A2 e A3 .. 29 5. SISTEMA DEI CINQUE PALLONI NEI CAMPIONATI DELLE SERIE A1, A2 e A3 .. .. 32 NORME PER I SOLI CAMPIONATI DELLE SERIE BM, B1F E B2F .. 33 6.1 PALLONI DI GIOCO .. .. .. .. 33 6.2 OBBLIGHI DELLE SOCIETÀ .. .. .. .. .. 33 6.3 SEGNAPUNTI ADDETTO AL REFERTO CARTACEO .. .. . 33 6.4 NET – CAMERA SUL PALO E MICROFONO .. .. .. 33 7. PROTOCOLLO DI GARA NEI CAMPIONATI DELLE SERIE BM, B1F e B2F .. . 34 8. .. 40 E videnziate in giallo le principali novità rispetto alla stagione 201 9 – 20 * Territoriali e di Categoria e dalle Circolari di Ind izioni dei Comitati Periferici , l e indicazioni contenute ne l Protocollo di Gara si applicano anche nei suddetti Campionati

PAGE – 3 ============
Normative Federali per la stagione 2020 – 21 2 I contributi gara per ogni incontro dei Campionati Nazionali delle Serie A1 , A2 , A3 M , B M, B1F e B2 F ( play – off compresi) e rispettive Copp e Italia devono essere versati solamente on – line tramite carta di credito. A tale proposito si precisa che: le carte di credito utilizzabili sono quelle del circuito CARTA SI (Visa e Mastercard); le società, una volta entrate nella propria Home Page del Tesseramento on – line , devono scegliere la funzione Pagamenti carta credito e riem pire tutti i campi richiesti; nello spazio causale aggiuntiva vanno riportati i dati della gara ( s erie – numero – data) a cui fa riferimento il pagamento. Nel caso di versamento per più gare, si devono riportare i dati di tutte le gare; dopo aver effettuato il versamento, alla società arriverà una mail di conferma che riporta gli estremi del versamento compresi i dati della/e gara/e; le società dovranno esibire agli arbitri la mail di conferma o la stampa della ricevuta; gli arbitri dovra nno riportare sul rapporto di gara che il versamento è stato effettuato secondo la modalità on – line . Nel caso in cui la società non abbia potuto effettuare il versamento mediante carta di credito, potrà comunque provvedere al pagamento tramite i bollettini postali 598011 (causale 26) preintestati; in questo caso, in sede di omologa, il Giudice Sportivo Nazionale sanzionerà la società con una multa pari al doppio del contributo gara. Ogni altro tipo di versamento non è ammesso. Si riportano gli importi rela tivi ai contributi gara che le Società devono versare per ogni gara: IMPORTI CONTRIBUTO GARA STAGIONE 20 20 / 21 Serie A1M Supercoppa e Coppa Italia 1 . 350 ,00 Serie A1F – Supercoppa e Coppa Italia ( in presenza del 3° arbitro ) .35 0,00 Serie A1 F – Supercoppa e Coppa Italia ( n on in presenza del 3° arbitro ) . 20 0,00 Serie A2M e Coppa Italia 900 ,00 Serie A3M e Coppa Italia Serie A2F e Coppa Italia 80 0,00 Serie BM e Coppa Italia Serie B1F e Coppa Italia Serie B2F e Coppa Italia Ogni S ocietà ospitante di tutte le gare dei Campionati Nazionali di Serie A1 , A2 , A3 M , B M, B1F e B2F e rispettive manifestazioni della Coppa Italia dovrà compilare on – line il Modulo CAMPRISOC da c onsegnare insieme al CAMP3 agli arbitri dell incontro, che successivamente lo allegheranno agli atti della gara. Nel momento in cui viene compilato il CAMP3 , dopo aver inserito tutti i dati della gara e inviata la stampa del Modulo, il sistema proporrà una finestra dove si dovranno caricare i dati richiesti per il Modulo per Servizio di Primo Soccorso (CAMPRISOC); successivamente , stampando il CAMP3 verrà anche stampato il Modulo CAMPRISOC. Se al momento della richiesta dei dati da inserire nel Modulo CAMPRISOC on – line non viene inserito nulla ovvero solo alcuni dei dati, il Modulo potrà essere completato a mano prima della consegna dei documenti agli Arbitri; successivamente il 1° A rbitro lo completerà on – line insieme al rapporto di gara. Nelle Finali o Fasi che si disputano a concentramento o in sede neutra, il Servizio di P rimo Soccorso deve essere assicurato dalla S ocietà o dal C omitato organizzatore e pertanto le S ocietà partecipanti non devono presentare il modello CAMPRISOC. 1.2.1 CAMPIONATI E COPPE ITALIA DI SERIE A1 E A2 MASCHILE E FEMMINILE , A3 MASCHILE È obbligatoria per tutta la durata dell incontro la presenza di un ambulanza, provvista di defibrillatore, e del relativo personale di servizio; il Dirigente addetto agli arbitri della Società ospitante ha l obbligo di presentare e far riconoscere dagli A rbitri , nel momento della verifica delle strutture e attrezzature prima del Protocollo Ufficiale, il coordinatore degli operatori sanitari responsabile dell ambulanza e delle opera zioni sanitarie durante tutto lo svolgimento della partita; gli operatori sanitari dovranno stazionare all interno dell impianto di gioco, in un posto che ne faciliti un immediato intervento di soccorso.

PAGE – 4 ============
Normative Federali per la stagione 2020 – 21 3 Nel caso l ambulanza non fosse provvista di defibrillatore, è obbligatorio avere a disposizione nell impianto di gioco un defibrillatore semiautomatico che dovrà essere posizionato in un posto che ne faciliti un immediato utilizzo in caso di necessità e la S ocietà ospitante dovrà farne constatare la presenza agli A rbitri . È obbligatoria per tutta la durata dell incontro la presenza del Medico di S ervizio , che potrà essere anche il medico iscritto a referto. La Società ospitante ha l obbligo di far riconoscere dagli A rbitri il M edico di S ervizio , che sarà responsabile dell assistenza sanitaria durante tutto lo svolgimento della partita. Nel caso di mancanza dell mbulanza e/o del defibrillatore e dell addetto al suo utilizzo e di assenza del Medico di Servizio la gara non potrà avere inizio fino al lor o arrivo; l attesa potrà essere protratta per trenta minuti dall orario previsto per l inizio della gara e può essere prolungata a discrezione del 1° A rbitro in base alle motivazioni addotte dalla S ocietà ospitante e comunque fino al massimo di un ora dall orario previsto per l inizio della gara. Terminata l attesa decisa dagli A rbitri , gli stessi chiuderanno il referto di gara e l incontro non potrà essere disputato; il 1° A rbitro segnalerà il tutto nelle O sservazioni e nel rapporto di gara. In sede di omologa la Società ospitante sarà sanzionata dal Giudice Sportivo Nazionale con la perdita dell incontro con il punteggio più sfavorevole. Nel caso di ritardato arrivo e comunque nei termini previsti, la S ocietà ospitante sarà sanzionata con una multa per il ritardato inizio della gara. 1.2.2 SECONDO MEDICO DI SERVIZIO Considerato l alto numero di spettatori nelle gare di Serie A, nei Campionati di Serie A1 , A2 , A3 e rispettive Copp e Italia è obbligatoria la presenza di un Secondo Medico di Servizio , che si occuperà principalmente dell assistenza agli spettatori. Tale obbligo potrebbe essere assolto richiedendo la presenza di un m edico a bordo dell ambulanza o comunque un altro medico , possibi lmente rianimatore. La mancanza del Secondo Medico di Servizio non comporta la mancata disputa della gara , ma sarà sanzionata dal Giudice Sportivo Nazionale con una multa. N.B.: per la sola stagione sportiva 2020/2021 nel caso in cui le competenti autorità impongano il divieto del Secondo Medico di Servizio non sarà da ritenersi obbligatoria. 1.2.3 CAMPIONATI E COPP E ITALIA DI SERIE B MASCHILE – B 1 E B2 FEMMINILE È obbligatorio per tutta la durata dell incontro avere a disposizione nell impianto di gioco un defibrillatore semiautomatico che dovrà essere posizionato in un posto che ne faciliti un immediato utilizzo in caso di necessità e una persona abilitata al suo utilizzo ; la S ocietà ospitante dovrà fa rne constatare la presenza agli A rbitri . È obbligatoria per tutta la durata dell incontro la presenza del Medico di S ervizio , c he potrà essere anche il medico iscritto a referto. La Società ospitante ha l obbligo di far riconoscere dagli A rbitri il M edico di S ervizio , che sarà responsabile dell assistenza sanitaria durante tutto lo svolgimento della partita. Nel caso di mancanza del defibrillatore e/ o dell addetto al suo utilizzo o di assenza del Medico di Servizio la gara non potrà avere inizio fino al lor o arrivo; l attesa potrà essere protratta per trenta minuti dall orario previsto per l inizio della gara e può essere prolungata a discrezione de l 1 ° A rbitro in base alle motivazioni addotte dalla S ocietà ospitante e comunque fino al massimo di un ora dall orario previsto per l inizio della gara. Terminata l attesa decisa dagli A rbitri , gli stessi chiuderanno il referto di gara e l incontro non potrà essere disputato; il 1° A rbitro segnalerà il tutto nelle O sservazioni e nel rapporto di gara. In sede di omologa la Società ospitante sarà sanzionata dal Giudice Sportivo Nazionale con la perdita dell incontro con il punteggio più sfavorevole. Nel caso di ritardato arrivo e comunque nei termini previsti, la S ocietà ospitante sarà sanzionata con una multa per il ritardato inizio della gara . 1.2.4 NOTE IMPORTANTI L addetto all utilizzo del defibrillatore e il Medico di Servizio possono essere anche qualsiasi tesserato iscritto nel CAMP3 , purché maggiorenne, e quindi anche il dirigente in panchina, l addetto all arbitro, il segnapunti, gli allenatori, ( ) ecc., purché abilitati alla funzione. Nel caso di assenza della persona abilitata all utilizzo del defibrillatore, questa funzione potrà essere assolta dal Medico di S ervizio , che ovviament e non dovrà presentare alcuna certificazione di abilitazione. È ovvio che se l addetto al defibrillatore e il Medico di Servizio, tesserati iscritti nel CAMP3 , dovessero intervenire durante la gara per eventi esterni al gioco (malore di una persona del pub blico, di un addetto all impianto, ecc.) la gara non potrà essere sospesa , e nel caso fosse un atleta, questi dovrà essere sostituito per poter espletare le sue funzioni, a meno che la gara non venga sospesa dagli A rbitri in base alla eventuale g ravità dell accaduto. In relazione all attesa del defibrillatore e/o del suo addetto e/o del M edico di S ervizio a ridosso dell orario di inizio delle gare, si precisa che gli Arbitri potranno dare inizio al riscaldamento ufficiale previsto dal protocollo pre – gara soltanto dopo il loro effettivo arrivo , al fine di evitare di dover interrompere il riscaldamento ufficiale per poi ini ziarlo di nuovo. Questo potrebbe causare un ritardato inizio della gara che verrà poi sanzionato dal Giudice Sportivo. M edico di S ervizio rimane in capo alla S ocietà os pitante per tutta la durata della gara, così come la stessa S ocietà ospitante è responsabile di comunicare al 1° Arbitro

PAGE – 5 ============
Normative Federali per la stagione 2020 – 21 4 S ervizio ; il 1° Arbitro interromperà la partita e la S ocietà ospitante avrà 30 minuti di tempo per far sopraggiungere addetto al suo utilizzo; del Medico di S ervizio ; in tal caso il 1° Arbitro interromperà la partita e la società ospitante avrà 30 minuti di tempo per reperire un altro Medico. In tutti i casi suddetti , se la S ocietà ospitante non provvederà nei termini previsti a rispristinare il servizio, la gara verrà sospesa in via definitiva e la Società ospitante in sede di omologa sarà sanzionata dal Giudice Sportivo con la perdita Si precisa che gara , ossia le possibili sospensioni non possono superare i 30 minuti complessivi. In caso di utiliz zo del defibrillatore e quindi in presenza di una situazione di emergenza, gli Ufficiali di Gara , valuter anno attribuire alcuna sanzione. Nei campionati d e lle Serie BM, B1F e B2 F la presenza di ambulanza, provvista di defibrillatore, e del relativo personale di servizio, soddisfa ovviamente l obbligo del defibrillatore; gli operatori sanitari dovranno stazionare all interno dell impianto di gioco, in un p osto che ne faciliti un immediato intervento di soccorso . Durante la gara il M edico di S ervizio potrà sedere sulla panchina della Società ospitante soltanto se tesserato a favore della medesima con la qualifica di medico sociale ed inserito nel CAMP3 . In caso contrario dovrà posizionarsi appena fuori dall area di gioco in un posto che ne faciliti un immediato intervento di soccorso. Il riconoscimento del M edico di S ervizio avverrà mediante l esibizione del tesserino di appartenenza all Ordine dei Medici o il tesseramento per la Società in qualità di medico sociale. La persona abilitata per l utilizzo del defibrillatore dovrà presentare la relativa certificazione di abilitazione, ovviamente non scaduta, e durante la gara dovrà posizionarsi appena fuori dall area di gioco in un posto che ne faciliti un immediato intervento di soccorso. A tale proposito , si evidenziano tre aspetti fondamentali: le certificazioni di abilitazione possono essere rilasciate da tutti quei soggetti che abbiano ottenuto , attraverso su tu tto il territorio italiano; p er quanto riguarda validità e durata dei certificati di abilitazione, la Circolare del Ministero della Salute 1142 del 1° febbraio 2018 ha stabilito che retraining ogni due anni è da considerarsi obbligatoria , così come statuito dal D.M. del 24 aprile 2013, e pertanto l’autorizzazione all’uso del DAE rilasciata a personale non sanitario / laico ha durata biennale e dovrà essere rinnovata dopo aver effettuato la prevista attività di retraining ; i certificati di ab ilitazione potranno essere presentati agli Arbitri anche in fotocopia. tesserino di riconoscimento. I Vigili del Fuoco possono essere addetti al defibrillatore senza necessità di mostrare l abilitazione ma soltanto il loro tesserino di riconoscimento. Nel caso la S ocietà ospitante non metta a disposizione la persona abilitata all utilizzo del defibrillatore e uno degli Ufficiali di Gara designati per l incontro fosse abilitato all utilizzo, questi non potrà colmare la mancanza e la gara comunque non potrà avere inizio . In tale evenienza, la S ocietà ospitante sarà sanzionata dal Giudice Sportivo Nazionale con la perdita dell incontro con il punteggio più sfavorevole. Se il Medico di S ervizio e/o l addetto all utilizzo al defibrillatore fossero persone iscritte al referto, nel caso dovessero subire la sanzione dell espulsione o della squalifica, come da regolamento devono abban donare il terreno di gioco recandosi nello spogliatoio , e comunque non devono sostare in qualsiasi zona dell impianto da cui possa no avere contatto visivo con il campo di gioco e non potranno impartire direttive agli atleti in campo, ma ovviamente devono c omunque rimanere a disposizione in caso di emergenza sanitaria. Si rammenta che la presente normativa , che disciplina i servizi di P rimo S occorso , è finalizzata alla tutela della salute fisica di atleti, tesserati in campo e spettatori . L eventuale indisp onibilità del defibrillatore, il suo malfunzionamento e/o la presenza di alcuni componenti scaduti, la mancanza dell operatore, del M edico di S ervizio o il loro allontanamento anche momentaneo o comunque altre violazioni , contrastando con i principi ispiratori di questa normativa, attribuiranno alle S ocietà ospitanti , oltre alle previste sanzioni sportive, ogni responsabilità penale e civile per quanto di ragione, in caso di incidente con conseguenze sulla incolumità fisic a delle persone coinvolte. Ogni S ocietà ospitante, assumendosi la piena ed esclusiva responsabilità per ogni evento lesivo , malleverà espressamente la Federazione Italiana Pallavolo e pertanto nessun addebito diretto o indiretto potrà essere attribuito a q uest ultima.

PAGE – 6 ============
Normative Federali per la stagione 2020 – 21 5 1.3.1 MODIFICA DELL ELENCO DELLA COMPOSIZIONE DELLA SQUADRA DOPO LA CONSEGNA AGLI ARBITRI L dei partecipanti alla gara ( CAMP3 ) firmato dal Capitano, e dal dirigente se presente, deve essere consegnato agli Arbitri almen o 30 prima dell inizio della gara completo di numeri di maglia, data di nascita dei giocatori e numero dei documenti di riconoscimento; deve inoltre riportare la serie del campionato ed il numero di gara . Q ualsiasi altra persona i l cui nominativo non è compreso in elenco non può prendere parte alla gara stessa. Una volta consegnato agli A rbitri , perché tale consegna avvenuta trascrizione sul referto di gara. 1.3.2 IL MODULO CAMP3 DEI PARTECIPANTI ALLA GARA Rela tivamente al CAMP3 , la normativa prevede che l elenco dei partecipanti alla gara deve essere redatto OBBLIGATORIAMENTE da TESSONLINE e le Società che presenteranno il modulo CAMP3 con tesserati aggiunti a mano, incorreranno in una sanzione pecuniaria da parte del Giudice Sportivo priva del CAMP3 , gli Arbitri possono comunque accettare un foglio in cui siano riportati i dati della gara ed i riferimenti dei tesserati , fatto salvo quanto sopra . La Società ( attraverso il Dirigente o il Capitano ) deve dichiarare se tutti gli atleti e componenti dello staff ufficiale inseriti nel CAMP3 sono presenti o si presuppone che arrivino anche dopo l inizio della gara; tutti gli altri eventualmente presenti sul CAMP3 dovranno esser e cancellati, riportando, quindi, sul referto solo quelli non cancellati. Nel CAMP3 possono essere inseriti anche più atleti di quelli ammessi a partecipare alla gara, depennando successivamente quelli che non sono o non saranno presenti alla gara, ovviame nte prima della consegna agli Arbitri . In questo modo si eviterà di aggiungere a mano altri tesserati e quindi di incorrere nell applicazione della sanzione pecuniaria da parte del Giudice Sportivo Nazionale . Nel caso in cui nel CAMP3 siano stati aggiunti tesserati a mano , dovranno essere presentati agli Arbitri i moduli che attestano l avvenuto tesseramento (ad esempio ATL2, DIR1, N); in assenza di ciò tali tesserati non potranno essere ammessi alla gara. Nel comunicare che il sistema informatico non permette di inserire nel modulo CAMP3 giocatori il cui certificato medico di idoneità sportiva agonistica risulti scaduto, si informa che gli Arbitri , nel caso di atleti inseriti manualmente in tale modulo , dovranno verifica re nel modulo ATL2 (ultima colonna) la data di scadenza del suddetto certificato medico. I giocatori il cui certificato medico sul modulo ATL2 risulti scaduto non potranno essere ammessi alla gara. vo dell Allenatore non comparirà sul CAMP3 se la Società non provvede all operazione on – line CAMP3 , non si deve pretendere la presentazione di alcuna documentazione in proposito. Se i l nominativo viene invece riportato a penna sul CAMP3 , la Società deve presentare, oltre al suo documento di identità, il certificato di avvenuto tesseramento ottenuto tramite la procedura on – line o dal Comitato Territor iale di appartenenza . In alternativa la Società potrà mostrare il modulo TEC1 ove sono riportati tutti i nominativi degli Allenatori tesserati per quella Società con la rispettiva serie di campionato. L Allenatore, anche in questo caso, deve essere ammesso alla gara ed il 1° Arbitro deve riportare quanto sopra nel rapporto di gara. Il nominativo del Segnapunti Associato, che le Società devono mettere a disposizione per la compilazione del referto in tutti i Campionati, ad eccezione delle Serie A, è stampabile sul CAMP3 , anche se tesserato da Società diversa. Se per qualsiasi ragione il nominativo viene inserito a mano, la sua presenza alla gara è accettata, previa esibizione del modulo SEG o SEG1. 1.4.1 REQUISITI E MODALITÀ PER L’OMOLOGA ZIONE DEI CAMPI DI GIOCO Le dimensio ni minime della zona libera Serie Zona libera Altezza soffitto Laterale Fondo campo A1M 3 m 5 m 9 m A2M 3 m 5 m 8 m A 3 M 3 m 5 m 8 m A1F 3 m 5 m 8 m

PAGE – 8 ============
Normative Federali per la stagione 2020 – 21 7 1.4.4 PANCHINE: STRUTTURA E POSIZIONE Su alcuni campi sono costituite da sedie ; se sono invece panchine, la loro lunghezza deve essere di 3 m, p ossibilmente con 1 o 2 sedie dal lato del segnapunti per l Allenatore (primo posto) e Assistente Allenatore. In entrambi i casi, tra la prima e la seconda sedia devono essere posizionati, qualora previsti, la scatola delle palette numerate e il comando dell avvisatore acustico – visivo. La prima sedia, ad esclusivo uso dell Allenat ore, si deve trovare all altezza del prolungamento della linea di attacco. 1.4.5 CONTROLLO PRELIMINARE DELLE ATTREZZATURE Durante il controllo preliminare delle attrezzature gli Arbitri procedono alla verifica delle attrezzature di gioco, confrontandole co n quanto riportato nel verbale di omologazione, e si assicurano che non vi siano situazioni di pericolo per gli atleti. Eventuali carenze devono essere immediatamente comunicate al Dirigente addetto a gli Arbitri , affinché vengano prontamente sanate. Il 1° Arbitro deve anche controllare la tensione della rete servendosi di un pallone che, lanciato verso il centro della stessa, deve rimbalzare con sufficiente forza. Il 1° ed il 2° Arbitro devono inoltre misurare l altezza della rete (e ripetere tale misurazio ne durante il protocollo di gara, nonché quando lo ritengano opportuno, anche su richiesta dei Capitani). Qualora l asta per la misurazione della rete non sia disponibile, gli Arbitri decideranno sull altezza prima dell inizio della gara e segnaleranno tal e mancanza nel rapporto di gara. 1.4.6 TERRENO DI GIOCO UTILIZZATO DA PIÙ SQUADRE E GARA PRECEDENTE CHE SI PROTRAE OLTRE L ORARIO DI INIZIO DI QUELLA SUCCESSIVA Se le due squadre possono disporre di uno spazio adatto al riscaldamento fisico, viene dato ini , prima di iniziare il 1.4.7 TERRENO DI GIOCO SCIVOLOSO, TEMPERATURA AMBIENTALE INFERIORE AI 10°C, ILLUMINAZIONE NON ADEG UATA: DECISIONE DEL 1° ARBITRO I n questi casi, i l 1° Arbitro deve considerare il terreno di gioco non regolamentare, con le conseguenze previste dalle specifiche circolari di indizione dei campionati. 1.4. 8 TERRENO REGOLAMENTA RE NEL CASO IN CUI IL TERRENO DI GIOCO NON SIA AGIBILE PER UN EVENTO IRREPARABILE Se all inizio della gara il terreno di gioco non è agibile per un evento irreparabile non eliminabile, l art. 14 del Regolamento Gare prevede che: nei campionati di Serie A, il 1° Arbitro non darà inizio alla gara; negli altri campionati, il 1° Arbitro deve concedere alla squadra ospitante il tempo per reperire un altro impianto di gioco e per trasferirvisi. Tale tempo deve essere tale che permetta l inizio della gara al massi mo entro le 2 ore successive all orario ufficiale previsto , ed in tale periodo le due squadre devono restare a disposizione dell Arbitro. Nel caso in cui non possa essere reperito un altro impianto, il 1° Arbitro , dopo aver effettuato il riconoscimento dei componenti le due squadre e completato il referto, dichiara chiusa la gara, riportando i fatti nel rapporto di gara. 1.4. 9 OSPITANTE CHE FORNISCE UN ALTRO TERRENO DI GIOCO, NON DISPONIBILE PER LA PRESENZA DI ALTRA MANIFESTAZIONE SPORTIVA ENTRO LE DUE ORE PREVISTE In questo caso, il 1° Arbitro, constatata l impossibilità di disputare la gara, controlla la documentazione presentata dalle squadre ed effettua il riconoscimento dei lo ro componenti; quindi completa il referto (trascrizione dei moduli CAMP3 , firma di Capitani ed Allenatori, descrizione dell accaduto nel riquadro OSSERVAZIONI), che trasmetterà al Giudice Sportivo competente, unitamente al rap porto di gara e ai moduli CAMP 3 e CAMPRISOC . 1.4.10 DURATA MASSIMA DELL INTERRUZIONE CHE NON DETERMINA LA RIPETIZIONE DELLA GARA NEL CASO IN CUI UN TERRENO DI GIOCO DIVENTI NON PIÙ AGIBILE DOPO CHE LA GARA HA AVUTO INZIO L art. 30 del Regolamento Gare prevede che: 4. Se una gara che si disputa in un impianto al coperto, dovesse essere sospesa per circostanze impreviste (mancanza luce, scivolosità del terreno, ecc.), essa sarà ripresa o rigiocata secondo le norme previste dalle Regole di Gioco [ 17.3.2 e 17.3.3 . 5. Nei campionati di Serie A , in caso di sospensione della gara per le cause di cui al comma precedente, la durata dell interruzione non potrà essere superiore alle 2 ore a differenza di quanto previsto dalle Regole di Gioco.

PAGE – 9 ============
Normative Federali per la stagione 2020 – 21 8 1.4.11 COMPORTAMENTO DEGLI ARBITRI I N CASO DI IMPRATICABILITÀ MOMENTANEA DEL CAMPO DI GARA I n tale evenienza, i l 1° Arbitro stabilisce, in base alla situazione, se rimanere nell area di gioco ad assistere ai lavori per il ripristino della sua regolarità, o ritirarsi nello spogliatoio in atte sa che i lavori siano terminati. 1.4.12 UTILIZZO DELLA SIGARETTA ELETTRONICA IN PANCHINA Nei locali chiusi e quindi anche nelle palestre è vietato fumare; tale divieto viene esteso anche all utilizzo della sigaretta elettronica. 1.5.1 ALLENATORE ATLETA Uno dei giocatori inseriti nel modulo CAMP3 , in presenza dei requisiti abilitativi e di tesseramento previsti, può svolgere anche le funzioni di Allenatore o Assistente Allenatore. L Allenatore – giocatore, se vuole essere considerato anche uno degli atleti, deve essere equipaggiato, come tutti gli atleti, con la divisa da gioco della squadra. Ovviamente, tali indumenti saranno indossati anche quando egli si troverà fuori dal campo a dirigere la propria squadra ( ad esempio i n piedi nei pressi del terreno di gioco ). Si ritiene che, in tale abbigliamento, sia comunque facilmente distinguibile dagli atleti in campo; se ciò non fosse, il buon senso consiglia di chiedere, con la necessaria cortesia, considerato l inte resse comune del tecnico e dell Arbitro, di indossare un altro diverso indumento sopra la maglia di gioco, per esempio una felpa. Quando l Allenatore – giocatore si trova in gioco, nessun altro componente della squadra può svolgere le funzioni di Allenatore. L Allenatore – giocatore può ricoprire anche il ruolo di Libero. 1.5.2 ALLENATORE PRATICANTE La figura dell allenatore praticante non è prevista nei campionati nazionali e pertanto non può essere iscritto nel CAMP3 . 1.5.3 DIRIGENTE ACCOMPAGNATORE O ADDETTO A GLI ARBITR I DISABILE È permesso che il Dirigente accompagnatore e/o il Dirigente addetto a gli Arbitr i sia un disabile, anche in carrozzina; ovviamente la Società si rende garante della loro funzionalità. 1.5.4 DIRIGENTE DELLA SQUADRA OSPITANTE CON FUNZIONE DI SPEAKER Al Dirigente Accompagnatore della Squadra Ospitante è consentito svolgere le funzioni di speaker , dietro autorizzazione degli Arbitri, ma solo limitatamente alle fasi del protocollo di gara , della p resentazione delle squadre e dell eventuale starting players . 1.5.5 ATLETA REGISTRATO SUL TAGLIANDO DELLA FORMAZIONE INIZIALE NON IN CAMPO AL MOMENTO DEL CONTROLLO DA PARTE DEL 2° ARBITRO E CONSEGUENTE RICHIESTA DI SUA SOSTITUZIONE CON L ATLETA CHE OCCUPA LA SUA POSIZIONE IN CAMPO; CONSIDERAZIONI RELATIVAMENTE ALLA SUA PARTECIPAZIONE ALLA GARA L inizio effettivo di ogni set si concretizza nel momento in cui viene effettuato il primo servizio; pertanto la condizione di partecipazione alla gara da parte dell atleta, prevista dall Articolo 23.2 del Regolamento Affiliazione e Tesseramento, non si registra nel caso in cui il giocatore venga sostituito prima dell inizio del gioco, sul punteggio ovviamente di 0 – 0 , per discordanza fra tagliando e formazione in campo , con l Allenatore che opta per il mantenimento della formazione in campo. L Arbitro perciò non dovrà riportare quell atleta come partecipante alla gara, ovviamente se non entra in gioco nel prosieguo della stessa. 1.5.6 INFORMAZIONI SULLE SQUADRE AGLI SCOUTMAN PRESENTI ALLA GARA Nei campionati italiani, anche non di Serie A, molte squadre si avvalgono degli addetti alle statistiche, che rilevano le prestazioni degli atleti attraverso l ausilio di dispositivi informatici. Questi tecnici, all inizio delle gare, spesso chiedono software . Fermo restando che i moduli CAMP3 sono di competenza degli Arbitri e non possono essere consegnati nemmeno in visione a terzi, gli Arbitri stessi sono invitati a collaborare fornendo, se possibile, le notizie che vengono richieste; comportamento analogo sarà adottato qualora tali richieste vengano avanzate da parte delle TV che trasme ttono le gare. Sarebbe auspicabile che le Società predisponessero una copia del CAMP3 non ancora firmato, o ancora più semplicemente una lista dei propri atleti, da far consultare all a squadra avversaria per facilitare il lavoro degli addetti alle statisti ch e.

PAGE – 10 ============
Normative Federali per la stagione 2020 – 21 9 1.6.1 ARBITRI NON PRESENTI ALL ORARIO PREVISTO PER L INIZIO DELLA GARA Le squadre devono attendere 30 e poi possono lasciare l impianto di gioco. Anche se gli Arbitri comunicassero preventivamente che il proprio ritardo stimato supererà tali 30 di attesa, le due squadre avrebbero ugualmente il diritto di lasciare l impianto di gioco dopo i 30 di attesa senza obbligo di attendere il loro arrivo. Qualora viceversa entrambe le squadre concordassero nell attender e comunque gli Arbitri , la gara potrà iniziare al loro arrivo, anche dopo i 30 regolamentari di ritardo. 1.6.2 MANCATA PRESENTAZIONE DI UNA SQUADRA Nel caso in cui una squadra non si presenti in campo entro i termini previsti (30 oltre l orario stabilito per l inizio della gara), gli Arbitri devono procedere al rico noscimento dei componenti della squadra presente, riportati sul modulo CAMP3 e trascritti a referto. Allenatore , Capitano e Ufficiali di Gara firmeranno quindi il referto negli appositi spazi, mentre non dovrà essere riportato alcun risultato della gara. S e entro il termine d attesa la squadra assente preannuncia con qualunque forma il ritardo dovuto ad evento non colpevole, il 1° Arbitro potrà protrarre il tempo di attesa secondo le necessità , e comunque non oltre due ore. Le disposizioni di cui sopra si applicano anche qualora una squadra si presenti con un numero di giocatori inferiore a sei. 1.6.3 ASSENZA DEL 1° ARBITRO Se il 1° Arbitro non è presente sul campo di gioco all orario previsto p er l inizio della gara, le squadre e gli altri ufficiali di gara devono attenderlo per 30 oltre tale orario (fatto salvo quanto previsto nelle gare di SuperLega, del campionato di A1F e delle gare delle rispettive Final Four delle Coppe Italia in caso di designazione del 3° Arbitro) . Se dopo tale tempo di attesa egli non è ancora presente ne i campionati di A1, A2, A3M, B M , B1 F , B2 F e relative C oppe I talia , il 2° Arbitro sostituisce il collega 1° affidando, se possibile, le funzioni di 2° ad un collega repe rito sul posto, dopo aver richiesto l autorizzazione al competente Componente del Settore Nazionale Ufficiali di Gara, altrimenti le avocherà a sé . Il protocollo di gara potrà avere inizio solo dopo che siano interamente trascorsi i 30 di attesa . Le due squadre possono tuttavia , previo accordo, rinunciare al riscaldamento ufficiale di 10 o decurtarne la durata. 1.6.4 ASSENZA DEL 2° ARBITRO Se il 2° Arbitro non è presente all orario di inizio della gara , nel caso in cui si abbia notizia certa della su a designazione , le squadre e gli altri ufficiali di gara devono attendere il suo arrivo per 30 dopo l orario previsto (fatto salvo quanto previsto nelle gare di SuperLega, del campionato di A1F e delle gare delle rispettive Final Four delle Coppe Italia i n caso di designazione del 3° Arbitro). Trascorso tale tempo di attesa, il 1° Arbitro può assegnare le funzioni di 2° ad altro collega reperito sul posto o al Segnapunti – Arbitro, sostituendo con persona idonea a svolgere le funzion i di Segnapunti (per i campionati nazionali dopo aver richiesto, in entrambi i casi, l autorizzazione al competente Componente del Settore Nazionale Ufficiali di Gara). Nel caso in cui non si abbia notizia certa della designazione del 2° Arbitro, il 1° avo ca a sé le sue funzioni iniziando la gara all orario previsto. 1.6.5 SOSTITUZIONE DEL 1° ARBITRO IN CASO DI INFORTUNIO O MALORE, TALE DA NON POTER CONTINUARE LA DIREZIONE DELLA GARA Nei campionati di A1, A2, A3M, BM, B1F, B2F e relative C oppe I talia , il 2° Arbitro sostituisce il 1° nelle sue funzioni . In caso di infortunio o malore del 2° arbitro durante la gara non è prevista la sua sostituzione da parte di altri UG presenti (ad eccezione dei casi in cui sia stato designato il 3° Arbitro) . 1.6.6 ASS ENZA DEL SEGNAPUNTI Nei campionati di BM, B1F e B2F , la Società ospitante deve mettere a disposizione un Segnapunti Associato, regolarmente tesserato. Se il Segnapunti Associato non è presente all orario di inizio della gara, il 1° Arbitro lo sostituisce c on un altro reperito eventualmente sul posto, compreso in ultima analisi un Arbitro, o con altra persona da lui ritenuta idonea a svolgere tale mansione (anche se non tesserata) . In questo secondo caso egli dovrà comunicare alle squadre la propria decision e, autorizzandole, a richiesta, a designare un loro tesserato a fianco del Segnapunti e dovrà far sottoscrivere Nel caso in cui non si riesca a reperire un sosti tuto, la funzione di Segnapunti viene affidata al 2° Arbitro, che, in tal caso, svolgerà unicamente i compiti previsti per tale funzione; in caso di assenza anche del 2° Arbitro, il 1° avocherà a sé tutte le funzioni. 1.6.7 ASSENZA DELL ADDETTO AL REFERTO ELETTRONICO N ei campionati di SuperLega, A2M, A1F , A2F e A3M n el caso in cui al referto elettronico non si a presente , e non sia presente alcun Arbitro abilitato a tale funzione, si dovrà utilizzare il referto cartaceo compilato da un Segnapunti reperito in loco, anche messo a disposizione dalla Società ospitante.

39 KB – 42 Pages